Un match difficilissimo. Cyberground vs. dP

GAME 1

Nelle fasi iniziali del game i Dragons Power riescono a guadagnare un minimo vantaggio soprattutto nella corsia superiore dove il Sion di Abomination riesce a tenere abilmente testa al Renekton di Ferretto. La stessa cosa succede nella corsia inferiore dove Jiun e TwoGirlsOneKan riescono a guadagnare un leggero vantaggio sugli avversari.

La pressione messa sulle varie lanes dal Kayn di Màxus ha contribuito al capovolgimento della situazione, infatti dopo aver rubato un drago dell’oceano fa scaturire un fight dove grazie al peeling di Taric, Misu riesce a portarsi a casa una quadra kill, che gli conferisce un enorme vantaggio sul team avversario.

Da qui in poi la partita va completamente in discesa per i Cyberground, che riescono a sfruttare perfettamente il vantaggio ottenuto e grazie al forte push e ai teamfight che la loro comp gli permette, riescono a portare a casa la vittoria del primo match al minuto 26.

GAME 2

Partita che rimane perfettamente alla pari sullo 0-0 per i primi 11 minuti, fino a che i Cyberground si assicurano un infernal drake e come contromossa Dnt Limone si prende il rift Herald.

Immediatamente, grazie ai danni guadagnati dal buff dell’infernal drake, i Cyberground iniziano a prendere vantaggio sulla mappa, Màxus mette una forte pressione sulla corsia superiore con la sua Shyvana, e si assicura il primo sangue sul jungler dei dP.
I cyberground sfruttano questo vantaggio e mostrano una grande superiorità nei fight successivi, dove surclassano i dP grazie agli ingenti danni di Shyvana, Ekko e Vayne.

Il divario di gold tra i carry dei rispettivi team si fa sentire troppo e nonostante i dP non demordano, il loro nexus cade dopo 30 minuti di partita sotto gli enormi danni e controlli dei Cyberground Gaming, che avevano dalla loro parte il vantaggio di gold, 4 draghi e il buff del baron.

Michael Pacioni, 13 gennaio 2018